Vai a…

RSS Feed

Saturday, May 26, 2018

In cammino fra i presepi sulla Francigena toscana. E il vescovo firma il Testimonium


Catia Lilli e Calogero Urso hanno percorso 1500 chilometri in 35 tappe completando per primi il cammino delle Terre di Presepi sulla Francigena toscana

 

Si è concluso domenica scorsa, in occasione della rassegna regionale delle Terra dei Presepicorali di Terre di Presepi, il progetto dei presepi sulla via Francigena e sulle vie romee, di cui Fucecchio è comune capofila. Dopo aver ideato e realizzato la credenziale del pellegrino presepista, e fornito i presepi che hanno fatto da "magione" dei rispettivi timbri, si è svolta anche la premiazione di coloro che hanno completato la credenziale con tutti i timbri, avendo visitato tutti i presepi. E’ stato questo un altro modo per valorizzare le antiche vie romee, in un periodo - quello natalizio - meno battuto dai pellegrini "tradizionali".

Catia Lilli e Calogero Urso, di Prato, hanno concluso per primi il pellegrinaggio tra le natività: hanno fatto più di 1500 km in poche settimane, partendo da Oste di Montemurlo nel pratese e girando la Toscana per visitare i presepi nei vari paesi che le proponevano. Dotati della Credenziale del Pellegrino Presepista, hanno iniziato il loro viaggio che li ha portati in Garfagnana, nel Fiorentino, lungo la Francigena fino a Siena, nella valle dell'Arno. Non sono mancate anche le escursioni fuori regione, a Montefiorino e a Gazzano, sull'Appennino Emiliano. “Era l'ultimo giorno dell'anno - ricordano - ne è valsa la pena, Terre dei Presepima abbiamo dovuto rinunciare alla festa a mezzanotte. La mattina però eravamo già pronti per ripartire a vedere altre Natività. E' stato faticoso, ma bello. Siamo pronti a ripartire. Abbiamo scoperto e conosciuto tante località di cui non sapevamo l'esistenza. La Toscana dei presepi è una bella ed emozionante esperienza”.

Catia e Calogero non si sono limitati alle trenta visite previste per completare la credenziale ma sono andati oltre, fino ad arrivare a trentacinque "imprimatum", tutti puntualmente realizzati con i timbri i cui disegni sono stati realizzati per l'occasione dal pittore Sauro Mori. “Abbiamo pensato che fosse giusto che la consegna del Testimonium, ovvero la pergamena che attesta il completamento del pellegrinaggio, fosse fatto pubblicamente. Ecco che durante la Rassegna regionale delle Corali di Terre di Presepi a Pescia, ho invitato il vescovo mons. Roberto Filippini ad autenticarla con la propria firma e a consegnarla a Catia e Calogero" – spiega Fabrizio Mandorlini, portavoce di Terre di Presepi.

Fonte: Comune di Fucecchio

Tags: ,

Altre storie daCammini

About Redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: