Vai a…

RSS Feed

Saturday, May 26, 2018

Ricordi, storia e tradizione. Viaggio sui cammini con i timbri delle credenziali


In pochi centimetri sono raccolti secoli di storia e tradizioni delle ospitalità in località note o in sperduti borghi sulla Francigena e gli altri cammini

CR28In pochi centimetri sono raccolti secoli di storia e tradizioni delle ospitalità in località conosciute o in piccoli e sperduti borghi sulla Francigena e gli altri cammini che attraversano il Belpaese e che, negli ultimi anni aumentano sempre di più.

Fra i requisiti necessari per far si che un percorso acquisisca lo status di “cammino” c'è la credenziale del pellegrino, un documento che accompagna il camminatore e che attesta oltre alla sua identità anche il relativo cammino.

L'interno della credenziale è fatto a scacchiera, ed è li che viene posto il timbro ad ogni tappa. E sono proprio i timbri delle ospitalità e dei cammini a salire alla ribalta grazie al grande palcoscenico di Milano dove è in corso Fà la cosa giusta! 

Per tutti i tre giorni, una mostra permanente è stata allestita nei pressi dello stand di Terre di Mezzo Editore, che ha promosso l'iniziativa, curata e sviluppata da Francesco Pistocchini che spiega : “AbbiamCR13o raccolto un numero significativo di timbri per allestire questa esposizione che vuole raccontare ed allo stesso tempo promuovere la Via Francigena in un modo nuovo.” Infatti si tratta della prima mostra italiana dedicata ai timbri sia delle ospitalità sull'antico cammino di Sigerico che di alcuni cammini italiani. E' un viaggio suggestivo ricco di storia e significati anche se realizzato con poco inchiostro e un tampone. Un viaggio fra i timbri e semplici schede descrittive delle rispettive strutture appese ad una spartana struttura di legno che riesce ad emozionare, forse più che una tecnologica esperienza multimediale. Massimiliano Scala

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Tags: , , , ,

Altre storie daCammini

About Massimiliano Scala

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: